Non puoi chiedere ad un pesce di arrampicarsi su un albero

 

Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.

Con questa frase Albert Einstain ha sottolineato un concetto preciso: bisogna coltivare le proprie passioni e le proprie attitudini. È inutile conformarsi o inseguire modelli prestabiliti se non sono utili allo sviluppo delle proprie capacità.
Questo aforismo è stato utilizzato come espediente  narrativo in un famoso filmato, diventato virale qualche anno fa. La frase in questione rappresenta l’escamotage  attraverso il quale gli autori del video portano avanti un’aspra critica al sistema scolastico odierno. 

Il filmato è ambientato in un’aula di tribunale dove il sistema scolastico, impersonato da un attore dalle sembianze luciferine, viene messo sotto accusa da un giovane ragazzo, che utilizza esempi pratici e condivisibili per sottolineare l’arretratezza del sistema educativo.
A visione ultimata in pochi si troveranno in disaccordo con quanto visto e sentito. Il ritmo del video è incalzante, le critiche fatte al sistema scolastico sono realistiche.  È altamente improbabile che nessuna persona si sia mai sentita come un pesce a cui è richiesto di salire su un albero.

Ed è sull’emozione negativa suscitata da questa condizione che viene sviluppata l’intera struttura narrativa. Il timing serrato con cui il giovane mette sotto accusa il mondo della scuola è coinvolgente, il suo stile comunicativo è risoluto, a tratti aggressivo ma nel contempo rispettoso delle regole.  L’accusato  invece non replica ma si limita a lanciare occhiate di superiorità verso la telecamere con un atteggiamento indisponente atto a irritare il pubblico. Non esiste un contraddittorio.
Lo stile, l’ambientazione, la scelta di protagonista e antagonista di questa video produzione non lasciano spazio al dibattito ma ben sì all’emozione. Il risultato finale è un video altamente emozionale che utilizza le basi della demagogia con l'obbiettivo di coinvolgere il pubblico e portarlo nella direzione desiderata.